Cuore




Da noi in Abruzzo nel periodo di Pasqua è tradizione far dolci a forma di cuori, pupe e i cavalli,
i cuori in genere si regala al fidanzato, la pupa per le bambine e il cavallo per i maschietti.
Mi ricordo quand'ero piccola che bello era avere la mia pupa di biscotto.
Una volta gli ingredienti erano pochi e semplici poi man mano se ne sono aggiunti altri.
C'è da aggiungere che ogni casa ha una  o più ricette.
La ricetta che vi propongo( una delle tante)  è di una nonnina
me la diede molto tempo fa,
vi posso assicurare che molto buona.


Ingrdienti:
200 gr di farina
250 gr di zucchero
5 tuorli e due uova intere
300 gr di cioccolato fondente a scaglie
300 gr di mandorle abbrustolite e tritate finemente
100 gr di burro liquefatto
1 cucchiaino di bicarbonato
1 bicchierino di rum.


Procedimento:

Montare bene le uova con lo zuchero, aggiungere il burro, il rum, la farina setacciata con il bicarbonato
le mandorle e il cioccolato. Mettere in una teglia e cuocere a 180° per una mezz'ora
dipende dal forno ( fare la prova dello stecchino.
E con questa ricetta auguro a tutti voi una serena Pasqua.
Buona sera a tutti.

24 commenti:

  1. Che bella ricetta Anna!!!
    Auguroni di buona Pasqua.
    Un bacio, Barbara

    RispondiElimina
  2. Non potevo che postarti, sotto a questa meravigliosa torta, tra l'altro anche molto interessante quando si tratta di ricette della tradizione, controcambiando gli auguri e rigraziandoti di quelli che mi hai donato. Spero che stia vivendo in tutto relax una bella pasquetta con tutta la famiglia. Con affetto caloroso e cordiale,Babbà abbraccia te e a tutti i componenti della tua famiglia, che gli Angeli vi proteggano sempre!!!Ciaooooooo!!!!

    RispondiElimina
  3. ciao Anna,che delizia questo cuore,sei abruzzese?mio marito è molisano,di Agnone...Buona Pasquetta!!!!!!!1

    RispondiElimina
  4. Cara Anna, bello questo dolce e tenera la tradizione legata a questa festività nel tuo paese!! Sicuramente sono bellissimi ricordi!! Un bacione, grazie per gli auguri che anche se in ritardo ricambio!!

    RispondiElimina
  5. Ciao Barbara
    grazie e auguri anche a te
    un abbraccio Anna

    RispondiElimina
  6. Bello leggere delle tradizioni altrui. Ogni regione vanta la sua storia culinaria ^_^ interessante!

    RispondiElimina
  7. Ciao Babbà
    grazie per gli auguri,e per essere passato.
    Ringraziando Dio abbiamo passato una serena giornata, un abbraccio Anna

    RispondiElimina
  8. Per Mari e Fiorella
    Si sono abruzzese, tuo marito è di Agnone??
    mmmmmm il caciocavallo lì è buonissimo.
    Smackkkkk



    Ciao Agata
    non importa se sei passata tardi...meglio tardi che mai no???
    un abbraccio

    RispondiElimina
  9. Buondì Tittì
    grasssie per essere passata e per il commento.
    Anna

    RispondiElimina
  10. Mi piacciono molto le ricette della tradizione. Questa deve essere molto buona. Complimenti.

    RispondiElimina
  11. ma quanto è bello e sicuramente anche molto buono,
    bravissima

    RispondiElimina
  12. Per Fr@
    grazie per essere passata
    e per il commento.:-)


    Per Franca
    infatti è mooooolto buona, grazie per il commento :-)

    RispondiElimina
  13. Me lo stavo perdendo questo dolce cuoricino! Ho visto adesso la foto del tuo piccolo; è un amore!!!!

    RispondiElimina
  14. Ciao Anna! Grazie per il complimento ;)
    Ma che bello questo cuoricione!
    A presto!

    RispondiElimina
  15. Ciao Annalisa
    hai visto che bello il mio nipotino,grazie per il commento un abbraccio


    Grassssssie a te Sil ;-)

    RispondiElimina
  16. you have such a cute cursor! I would love to know how you did it. Your site is very cute! I came from linkreferral, would be great if you'd visit me too.
    Ciao!

    RispondiElimina
  17. Sai che non la conoscevo! Dev'essere proprio buona! Un abbraccio e buonissima serata

    RispondiElimina
  18. Ciao Liberal
    grazie per il commennto per il resto ti ho risposto sul tuo blog
    Anna

    RispondiElimina
  19. Grazie Mari
    infatti è molto buona provala :-))

    RispondiElimina
  20. che bella questa tradizione di scambiarsi i dolcetti "personalizzati", io non la conoscevo. Il cuoricino è delizioso e squisito. un abbraccio, mi sono aggiunta ai tuoi follower e se ti va di farmi una visita ne sarei felicissima. Buona domenica

    RispondiElimina
  21. Ciao Stefania,
    grazie sei gentile.
    Arrivo immediatamente da te sappi che verrò a farti visita spesso.
    Smackkkkk

    RispondiElimina
  22. Luisa Straforini17 dicembre, 2012

    Cara Anna, questa tradizione c'era anche a Guardiagrele (il mio paese di nascita), mia madre mi raccontava che mia nonna li preparava, ma purtroppo mia madre non ha conservato la ricetta e quindi, non avendo più quella di mia nonna, adotterò la tua, che mi sembra molto vicina al gusto che ricorda mia madre... Grazie di cuore per queste ricette antiche, hanno un sapore speciale!
    Ciao
    Luisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Luisa, che piacere ...una conterranea che bello
      mi fa piacere che sei passata ed hai lasciato un commento...grazie.
      Provala la ricetta ti assicuro che ne vale la pena credimi smackkkkkkkkk

      Elimina
  23. Ogni anno mia nonna mi spediva in una scatola un cavallo e due quori di cioccolata ricoperti di confettini colorati e dei biscotti ripieni di marmellata.
    Sono passati tanti anni ma non posso dimenticare quei sapori di festa e la gioia nel riceveìrli.

    RispondiElimina

Grazie passati di qua, per me è un piacere e mi farete felice se lascerete un messaggio o un semplice presente.
Tornate a trovarmi Anna *_*